Come diventare Architetto

Avete o state ragionando sulla possibilità di diventare architetto? Vi state chiedendo qual’ è nello specifico il percorso formativo che dovrete seguire e quali saranno i passi che dovrete realizzare per potervi finalmente iscrivere all’ albo e magari, aprire il vostro studio nella vostra città?

Se la risposta è si ecco qui di seguito vogliamo darvi qualche informazione aggiuntiva.

Per diventare Architetto, in Italia, bisogna passare attraverso un lungo ciclo di formazione che terminerà con l’ esame di stato in architettura.

Grazie a questo esame infatti si è abilitati ad iscriversi presso l ‘ ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori.

Esistono comunque due sezioni per il superamento dell’ esame di stato, la sezione A e la sezione B. Alla sezione A potranno iscriversi tutti coloro che hanno conseguito una laurea a ciclo unico nella classe 4/S oppure una laurea magistrale. Chi passerà l’ esame in questa sezione potrà vantare il titolo di architetto.

La sezione B è invece riservata agli studenti che si sono laureati in primo livello relativamente alle classi scienze dell’ architettura e dell’ ingegneria edile e chi la supera potrà vantare il titolo di “Architetto Junior”.

Ma veniamo ora a come si svolge nello specifico l’ esame di stato in architettura.

Esistono quattro prove da superare per raggiungere il titolo di Architetto o Architetto Junior, una prova sarà pratica, due saranno scritte ed una è prevista in forma orale.

Data la complessità di queste prove e l’ impegno che ci vuole per riuscire ad arrivare all’ esame preparato moltissimi laureandi scelgono di affidarsi, oltre che ai tradizionali metodi di studio, a veri e proprio corsi per esame di stato in architettura (ne trovate qualcuno seguendo il link).

Questi corsi sono strutturati in maniera da accompagnare lo studente mano a mano durante il percorso formativo in vista dell’ esame di architettura, forniscono sicuramente una buona soluzione per comprendere meglio quali saranno le tematiche principali in sede di esame e prepararsi al meglio. Sono disponibili in lezioni online oppure in aula in lezioni frontali e si viene generalmente supportati passo a passo circa i vari dubbi che possano presentarsi rispetto al programma di preparazione.

Se avete quindi scelto questa strada, ora avrete sicuramente le idee più chiare riguardo al ciclo formativo che occorre per vantarsi dell’ ambito titolo di architetto e potrete valutare al meglio la strada corretta per raggiungere l’ obiettivo del superamento dell’ esame scegliendo se avvalervi o no anche dell’ aiuto di uno dei tanti professionisti che organizzano e programmano questi corsi di formazione esterni.

Comments

comments